le lenti di Gramsci

lunedì 13 giugno 2011

UN RISULTATO STORICO! TRASFORMIAMOLO IN UNA SVOLTA EPOCALE

“Dall’esito del voto che si è delineato arrivano due messaggi forti e chiari. Il primo è che i cittadini bocciano in massa quattro norme di legge approvate dal governo Berlusconi.
Una sonora bocciatura che, dopo quella delle recenti elezioni, dovrebbe indurre il premier a trarre le dovute conseguenze: tornare a casa e ridare la parola al popolo italiano.
Il secondo messaggio, ancora più importante, arriva in particolare dai referendum sull’acqua ed è diretto agli schieramenti di centrosinistra e centrodestra, che in questi anni hanno entrambi fatto a gara per privatizzare, liberalizzare ed assecondare le pretese della grande imprenditoria confindustriale.
Dopo oltre un ventennio di incontrastato “pensiero unico” liberista, il popolo italiano dice forte e chiaro che non si fida del mercato e dell’invadenza del privato, con le sue logiche del massimo profitto ad ogni costo.
Le ragioni della grande impresa non sono le ragioni del Paese.
I cittadini chiedono garanzie, giustizia sociale e diritti per tutti. Lo chiedono alla politica, al sistema pubblico; e chiedono a gran voce di poter contare, cambiare la politica, dire la propria, come in questo caso, ben oltre l’espressione del voto elettorale.”


Taranto li, 13-06-2011

La segreteria provinciale PdCI-FdS Taranto

sabato 11 giugno 2011

Referendum del 12-13 giugno: votare è ancora un tuo diritto

Ora tocca a noi. Nucleare, acqua, legittimo impedimento: andiamo a votare in massa quattro volte SI ai referendum del 12-13 giugno 2011.
Il 12 giugno io andrò a votare ai referendum. Sono in gioco questioni fondamentali per la democrazia e per affermare un'altra idea di sviluppo. Saremo in tanti a non cadere nell'inganno del Governo e delle sue manovre dilatorie per impedire al popolo sovrano di pronunciarsi. Il Governo fa finta di annullare le leggi oggetto del referendum, ma poi, con l'improntitudine che lo caratterizza, il presidente del consiglio rassicura i potentati economici e finanziari interessati al business del nucleare e della privatizzazione dell'acqua che è solo un rinvio per far fallire il referendum.

Ma cosa crede che abbiamo l'anello al naso e ci beviamo qualunque panzana ci rifili?

lunedì 6 giugno 2011

Anche a Taranto "Il sovversivo" di Massafra

Presentazione del libro
“Angelo Antonicelli, il Sovversivo”
Martedì 7 giugno 2011
Ore 17.30

Salone degli Specchi Palazzo di città
Taranto




Coordina i lavori
Silvana Pasanisi

Saluto delle Autorità
Dr. Ezio Stefano – Sindaco di Taranto

Presentazione
Eva Santoro – segretaria provinciale Spi Cgil

RELATORI

Giancarlo Girardi
Curatore dell’opera

Rappresentane dell’ANPI
Emanuele Palmisano

Sergio Maglio
Studioso del movimento contadino

Ferdinando Dubla
Storico del movimento operaio

Dibattito e Conclusioni

Gianni Forte
Segretario generale Cgil Puglia