le lenti di Gramsci

mercoledì 15 maggio 2013

Arrestato il Presidente della provincia di Taranto (Pd)



Ieri pomeriggio il dissequestro dei prodotti finiti e stamattina gli arresti nell’ambito dell’inchiesta sulle tangenti dell’Ilva al mondo politico e istituzionale. Le manette sono scattate per il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Florido (eletto per il secondo mandato nel 2009 col Pd ed in passato segretario generale della Cisl ionica) e anche per un assessore provinciale, Miche Conserva, per un dirigente dell’Ilva Girolamo Archinà (già in carcere) e per l’ex segretario della Provincia di Taranto, Vincenzo Specchia (ai domiciliari). L’inchiesta, denominata "Ambiente Svenduto", si riferisce alla discarica Mater Gratiae all'interno dell'Ilva destinata ai rifiuti speciali, ha accertato reati come la concussione. Archinà, ex responsabile delle relazioni istituzionali dell'Ilva, secondo l'accusa avrebbe tenuto rapporti con amministratori, politici, sindacalisti, dirigenti di organi di controllo a vari livelli e perfino giornalisti, riuscendo in alcuni casi a corrompere pubblici ufficiali e pilotare controlli e verifiche all'interno dello stabilimento.

Nessun commento:

Posta un commento