le lenti di Gramsci

giovedì 20 giugno 2013

Precari scuola. 59.000 assunzioni in 4 anni: ancora troppo poche


Il Ministro Carrozza risponde alla Camera. Confermato l'effetto negativo della riforma Fornero.



Nel corso delle interrogazioni a risposta immediata del 19 giugno 2013 alla Camera, il Ministro Carrozza ha risposto ad un quesito relativo alle modalità con le quali intende affrontare il tema dell'assorbimento del personale attualmente precario della scuola.

Nella risposta, il Ministro ha riconfermato che i dati del turnover restano limitati a sole 59.000 unità nei prossimi 4 anni ed in particolare per il 2013/2014 non sono ipotizzabili più di 15.000 assunzioni tra docenti ed ATA a causa degli effetti della riforma Fornero sui requisiti pensionistici.

Si tratta di numeri limitatissimi al confronto degli oltre 130.000 supplenti attualmente in servizio e dei posti messi a concorso.

Solo una reale scelta di consolidare in organico di diritto i posti dell'organico di fatto e l'introduzione dell'organico funzionale potrebbero garantire in tempi ragionevoli l'effettivo assorbimento degli attuali precari che garantiscono il funzionamento delle scuole.

Nel  Dossier della FLC-CGIL "La scuola vince in quattro mosse", si dimostra che non sono sufficienti alcune scelte dal costo limitatissimo per ottenere sicuri benefici per la funzionalità delle scuole e per il futuro dei lavoratori precari.

Nessun commento:

Posta un commento