le lenti di Gramsci

giovedì 15 dicembre 2016

ERRICO MALATESTA: ISTRUZIONE E CULTURA ARMA DI CIVILTÀ PER GLI OPPRESSI


Certamente fin quando la scienza e l'istruzione superiore saranno un privilegio di pochi (e lo saranno fin quando dureranno le presenti condizioni economiche) è fatale che coloro che sanno abbiano della preponderanza su quelli che non sanno; ma perché questa preponderanza non sia una ragione ed un mezzo per perpetuare i mali attuali o per fondare nuovi privilegi e nuove tirannie, bisognerà bensì insistere sulla bellezza della scienza e sulla necessità ed utilità della direzione tecnica ed ispirare agli ignoranti il desiderio d'istruirsi e d'innalzarsi, ma bisogna anche far loro sentire e comprendere che l'ignoranza non è una ragione per essere oppressi o trattati male, ma piuttosto un diritto a maggiore considerazione come compenso per la privazione sofferta di ciò che vi è di meglio nella civiltà umana.

ERRICO MALATESTA, 1853/1932

Errico Gaetano Maria Pasquale Malatesta è stato un anarchico e scrittore italiano, tra i principali teorici del movimento anarchico. Passò più di dieci anni della sua vita in carcere e buona parte in esilio all'estero.


                                             

Nessun commento:

Posta un commento