le lenti di Gramsci

sabato 10 aprile 2021

APOLOGIA della RICERCA

 

Ricercatori di tutto il mondo, unitevi! 


Siete il vero orgoglio in una società senza eroi, che non vi intesta strade, non vuole vedere i vostri volti, perché preferisce i santi, siete il vero investimento, il bene primario, siete i ricercatori di tutto il mondo, che sorridono quando ognuno di noi ringrazia la sorte.

La scienza non ha confini, la ricerca non conosce barriere, il pregiudizio non è scienza, Fleming come Einstein sono di tutta l’umanità, lo fu Sabin che, memore delle sue nipotine trucidate dalle SS, regalò le sue zollette di zucchero con il vaccino contro la poliomielite a tutti i bambini del mondo. La ricerca scientifica è risultato dell’intelligenza sociale, quella che, riferita alla produzione, Marx chiamava ‘general intellect’, richiede sforzo, impegno, formazione e studio assidui, perché non esistono i miracoli, come credono coloro che sostituiscono la magia con la scienza, i dogmatici di tutte le specie.

ferdinando dubla





 

Nessun commento:

Posta un commento